Il potere delle sculture in resina è quello di trasformare un concetto, un’idea o un’emozione in una forma che occupa uno spazio reale nella vita di tutti i giorni. Per ottenere questo dalla resina serve conoscerla e prevederla in ogni suo movimento.

La resina non è un materiale docile, facile da addomesticare. È difficile che obbedisca quando ci si muove lungo un piano bidimensionale, figuriamoci quando si pretende di ottenere da essa la tridimensionalità, come la scultura impone. Ebbene, questa è stata la mia sfida.