Le opere in resina che fanno parte del ciclo OloLux sono l’attuale risultato, frutto di una ricerca e di una sperimentazione sulla luce, che porto avanti oramai da un decennio.

Il recente approdo all’ utilizzo di materiali olografici uniti alle resine, mai utilizzati insieme fino ad ora in campo artistico, mi ha permesso di giungere all’obbiettivo primario che mi ero prefissato : quello di “inglobare” la luce nelle mie opere, ingabbiandola dentro semisfere, strati di resina o forme scultoree trasparenti.
Inglobare la luce per renderla protagonista assoluta utilizzarla come materia primaria e non
come co-protagonista nell’opera d’arte.

In queste mie opere del ciclo OloLux la luce gioca su un doppio binario, le opere si nutrono di luce, la raccolgono in modo naturale dall’esterno, ma la riflettono e la portano in movimento all’interno dell’opera stessa, facendo sbocciare i colori luminosi della luce in chiave cinetica.

Lo sviluppo di questo ciclo “OloLux” apre uno spazio infinito per la valorizzazione della luce come materia, ed attraverso l’utilizzo dell’acciaio o di fondi monocromi nelle opere, esse acquisiscono un carattere fortemente contemporaneo ed innovativo.